mercoledì 24 dicembre 2008

BUON NATALE

VALORE DI UN SORRISO
(di Padre Faber)

Donare un sorriso
Rende felice il cuore:
Arricchisce chi lo riceve
Senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante
Ma il suo ricordo rimane a lungo.

Nessuno è così ricco
Da poterne fare a meno
Né così povero da non poterlo donare.
Il sorriso crea gioia in famiglia
Dà sostegno nel lavoro
Ed è segno tangibile d'amicizia.

Un sorriso dona sollievo a chi è stanco,
Rinnova il coraggio nelle prove
E nella tristezza è medicina.

E se incontri chi non te lo offre,
Sii generoso e porgigli il tuo:
Nessuno ha tanto bisogno di un sorriso
Come colui che non sa darlo.


Tanti auguri di Buon Natale e di un 2009 pieno di sorrisi dati e ricevuti

Un abbraccio e un sorriso

I Cirsi

domenica 21 dicembre 2008

Un bel regalo in anticipo

Babbo natale è venuto farci una visitina:


Oggi siamo stati fare un po' di spesa per Natale e comprare gli ultimi regali...quelli per gli zii!!!
Abbiamo deciso di fare un tentativo, cioè mettere la Chiara sul carrello... E' stata bravissima e noi non abbiamo resistito e gli abbiamo fatto un sacco di foto:


Ecco... adesso mi sciolgo...

Cosa dite meglio senza ciuccio?!?

Beh!!! La qualità non è un granchè, ma avevamo solo il mio cellulare. Chi è che si porta la macchina fotografica a fare spesa?
Sono stata tanto felice, perchè quest'estate avevo provato a fare la spesa con la Chiara, ma era stato un disastro, si buttava da tutti i lati, piangeva e tutti mi guardavano come per dire:"...ma io la metterei così, farei così..." Oppure "... ma perchè portano i bimbi piccoli a fare la spesa..." e io avrei voluto avere una maglietta con scritto " Chiara è disabile pensate agli affari vostri!" E mi vergognavo...di cosa poi! Io avevo provato, ma non potevo sapere a priori se era pronta! Ieri è andata bene (abbiamo anche usato la sciarpa per legarla, ma comunque lei si teneva anche con le manine) e la guardavano perchè era bellissima con i codini, ha fatto un sacco di sorrisi a tutti come suo solito e anche la cassiera le ha fatto i complimenti.

Anche Pietro è stato bravissmo andava in giro con il suo carellino con le ruotine salutava ed era abbastanza educato.
I nostri bimbi sono davvero speciali e noi li adoriamo perchè non si può fare altro!!!

E dopo la lunga fatica...

...il meritato riposo!!!




A presto

i Cirsi

giovedì 18 dicembre 2008

dicembre

Questo autunno ha portato molte novità, alcune inaspettate e molto gradite. Per esempio è arrivata la neve, che io la Manu pensavamo ormai perduta, in città si intende, ci eravamo fatti cogliere dalla tristezza. Pietro e Chiara non avrebbero potuto vedere le strade e i tetti imbiancati, se non andando in montagna.

Invece, sorpresa



Pietro ha scoperto la passione per la cucina...



Chiara ha rinnovato il suo atellier, con un bellissimo tappeto da gioco e un nuovo tavolino, con seggiola da bimbi grandi! Sembra che le piaccia molto e poi la mamma le ha fornito un ottimo sostegno, direi di grande spessore ed autorevolezza...



e sta ovviamente per arrivare Natale. Pietro ha grandi attese, diciamo che aspetta con ansia Babbo Natale, chissà se sarà stato abbastanza bravo perchè venga a trovarlo. In realtà lui gode di un ottimo aiuto, la Chiara, è difficile trovare una bimba più buona di lei, gli farà sicuramente guadagnare molti punti, facendo dimenticare a Babbo Natale qualche piccolo capriccio.

Pietro continua ad imparare cose nuove, la scoperta di oggi è: così si usa il topo...

pur di "fare la PIMPA" si arrangia anche da solo!

E la Chiara? Bhe lei è certo un po' più lumachina e ogni tanto ci fa una piccola sorpresa, la Tata Giovanna dice che è ora di farle fare qualcosa di più difficile, basta con gli stropicci e i paciughi con le mani: "E' ora di fare qualcosa di serio!"


Un prenatalizio augurio di Buon Natale a tutti! Baci...

i Cirsi

giovedì 11 dicembre 2008

Che rumore fa la felicità?

Ieri sera mi è capitato di sentire la canzone dei Negrita in auto e mi sono ascoltata bene il testo...

"Che rumore fa la felicità? Che rumore fa la felicità?
Come opposti che si
attraggono, come amanti che si abbracciano
Camminiamo ancora insieme sopra
al male e sopra al bene
Ma i fiumi si attraversano e le vette si conquistano
Corri fino a sentir male con la gola secca sotto al sole...
Che rumore
fa la felicità?
Mentre i sogni si dissolvono e gli inverni si accavallano
Quanti spilli sulla pelle, dentro al petto, sulle spalle
Ma vedo il sole
dei tuoi occhi neri oltre il nero opaco dei miei pensieri
E vivo fino a
sentir male con la gola secca sotto al sole... corri amore... corri amore...
Che rumore fa la felicità?
INSIEME
LA VITA LO SAI BENE
TI VIENE COME
VIENE
MA BRUCIA NELLE VENE
E VIVERLA INSIEME
È UN BRIVIDO È UNA CURA
SERENITÀ E PAURA
CORAGGIO ED AVVENTURA
DA VIVERE INSIEME INSIEME
INSIEME INSIEME A TE....
Che rumore fa la felicità?
Due molecole che
sbattono come mosche in un barattolo
Con le ali ferme senza vento
bestemmiando al firmamento
Mentre il senso delle cose muta e ogni sicurezza
è ormai scaduta
Appassisce lentamente la coscienza della gente
Che
rumore fa la felicità?
Che sapore ha? Quando arriverà sopra i cieli grigi
delle città?
Che fingono di essere rifugio per le anime
Corri fino a
sentir male con la gola secca sotto al sole... corri amore... corri amore...
Che rumore fa la felicità?
INSIEME
LA VITA LO SAI BENE
TI VIENE COME
VIENE
MA BRUCIA NELLE VENE
E VIVERLA INSIEME
È UN BRIVIDO È UNA CURA
SERENITÀ E PAURA
CORAGGIO ED AVVENTURA
DA VIVERE INSIEME INSIEME
INSIEME INSIEME A TE....
Dove sei ora? Come stai ora? Cosa sei ora? Cosa
sei?
Dove sei ora? Come sei ora? Cosa sei ora? Cosa sei? Cosa sei?
MA... INSIEME
LA VITA LO SAI BENE
TI VIENE COME VIENE
MA È FUOCO NELLE VENE
E VIVERLA INSIEME
È UN BRIVIDO È UNA CURA
SERENITÀ E PAURA
CORAGGIO ED AVVENTURA
DA VIVERE INSIEME INSIEME INSIEME INSIEME A TE.... "
Che ne dite a me piace molto, soprattutto il ritornello perchè è proprio vero che la vita ti viene come viene ma insieme....



Dedicato a Cirso e ai cirsini

Smack

giovedì 4 dicembre 2008

C'è chi non si scorda mai di noi...

Quando ti sei svegliato questa mattina ti ho osservato ed ho sperato che tu mi rivolgessi la parola, anche solo poche parole, chiedendo la mia opinione o ringraziandomi per qualcosa di buono che ti era accaduto ieri, però ho notato eri molto occupato a cercare il vestito giusto da metterti per andare a lavorare. Ho continuato ad aspettare ancora mentre correvi per casa per vestirti e sistemarti, sapevo che avresti avuto del tempo anche solo per fermarti qualche minuto e dirmi “Ciao”; però eri troppo occupato. Per questo ho acceso il cielo per te, l’ho riempito di colori e di canti di uccelli per vedere se così mi ascoltavi, però nemmeno di questo ti sei reso conto.

Ti ho osservato mentre ti accingevi al lavoro e ti ho aspettato pazientemente tutto il giorno, con le molte cose che avevi da fare, suppongo che tu sia stato troppo occupato per dirmi qualcosa. Al tuo rientro ho visto la stanchezza sul tuo volto ed ho pensato di rinfrescarti un poco facendo scendere una lieve pioggia, perché questa la portasse via, il mio era un dono, ma tu ti sei infuriato ed hai offeso il mio nome. Desideravo tanto che tu mi parlassi…. c’era ancora tanto tempo ho pensato.

Dopo hai acceso il televisore, ti ho aspettato pazientemente, mentre guardavi la TV. Hai cenato ed immerso nel tuo mondo ti sei dimenticato nuovamente di parlare con me. Ho notato che eri stanco ed ho compreso il tuo desiderio di silenzio e così ho fatto scendere il sole ed al suo posto ho disteso una coperta di stelle ed al centro di questa ho acceso una candela: era uno spettacolo bellissimo! Ma tu non ti sei accorto di nulla!

Al momento di dormire, dopo aver augurato la buona notte alla famiglia, ti sei coricato e quasi immediatamente ti sei addormentato. Ho accompagnato i tuoi sogni con musica e dolci pensieri ed i miei angeli hanno vegliato su di te, ma non importa, perché forse nemmeno ti rendi conto che io sono sempre li, con te. Ho più pazienza di quanto t’immagini e mi piacerebbe d’insegnarti ad averne - anche tu - di pazienza con gli altri. Ti amo tanto che attendo tutti i giorni una tua preghiera, i doni che ti ho dato oggi sono frutto del mio amore per te.

Bene, ti sei svegliato di nuovo ed ancora una volta sono qui ed aspetto, senza nient’altro che il mio amore per te, sperando che oggi tu possa dedicarmi un pò di tempo. Buona giornata.

Tuo papà Dio



giovedì 6 novembre 2008

Come la pubblicità delle lasagne barilla!!!!

E' proprio vero che basta poco per trasformare una giornata qualsiasi in una occasione speciale:




Ed io non devo nemmeno cucinare le lasagne barilla perchè mi portano anche il gelato (con il conno)...


Grazie Tati Simone e Tati Daniele!!!

i Cirsi

sabato 1 novembre 2008

Pietro ... che nostalgia

il nostro bimbo è ancora piccolo, ma sento già un po' di nostalgia al pensiero che cresca e diventi sempre più indipendente, sento di aver vissuto qualcosa che non tornerà più uguale e ho paura di non essermene accorto o di non aver notato qualcosa. In realtà è che non mi basta, vorrei poter rivedere la sua vita ancora e ancora, come fa lui col suo cartone preferito e commuovermi ogni volta che arriva la stessa meravigliosa scena...

















Sarà forse l'autunno che mi intristisce un po', pazienza, un bacio


i Cirsi

giovedì 16 ottobre 2008

Secondo bilancio

Queste ultime settimane sono state molto intense e problematiche per certi versi. Sono successe cose più o meno importanti ma a mio avviso tutte degne di nota.
---
Chiara ha iniziato il nido: per adesso tutto per il meglio (a parte la sua carenza di anticorpi che ha fatto sì che sia stata a casa già per una decina di giorni per 2 virus diversi). A casa è tranquilla e sorridente e all'asilo mi dicono che si comporta molto bene.
Per farvi capire quanto la sconvolga l'asilo ecco due foto del primo giorno:


25/09/08 ore 15: Chiara prima di andare all'asilo...umore buono!!!( e stupendo completo)

25/09/08 ore 17,30: Chiara al ritorno dall'asilo prima di fare il bagno...umore ottimo!!!

---

Pietro dopo una buona partenza, nonostante l'ingresso della sorella all'asilo, ha avuto il suo primo fallimento scolastico: fino a Natale tornerà a casa per il pisolino. Non ce l'ha fatta a superare questo scoglio e, alla fine in accordo con le Tate, abbiamo deciso di rimandare questo passo.

---

Per quanto riguarda il mio lavoro, il serale è abbastanza impegnativo perchè tocca andare a lavorare quando ormai avresti voglia solo di metterti a spigozzare sul divano; però, prima o poi, spero di abituarmi.

---

Infine in questi giorni abbiamo contattato l'ospedale pediatrico Meyer per sapere se gli esami genetici della Chiara erano pronti. Il giorno del prelievo ci avevano parlato di un'attesa di 6 mesi (che sono passati), in realtà siamo ancora in alto mare e questa notizia ci ha un po' destabilizzato perchè speravamo di poter decidere abbastanza rapidamente se avere un altro figlio o meno e invece dobbiamo aspettare ancora un po'.

---

Insomma questo autunno, che meteorologicamente sembra non voler arrivare, continua a lasciare tanti punti interrogativi in sospeso e io mi sento ancora in " inserimento" e non so se e quando questa condizione finirà...e intanto siamo già a metà ottobre!!!

Buon autunno

i Cirsi

sabato 27 settembre 2008

Grandi e piccini a S.Pancrazio di Parma

Anche se un po' in ritardo vi posto questo specialissimo avvenimento

21 Settembre 2008 S.Pancrazio di Parma

Chiaretta ma cosa fa tuo Fratello?!

Cosa starà guardando?

Ecco qui!

Questa è l'ultima giornata del campionato italiano di Tractor Pulling , Pietro e Papà l'hanno attesa tanto e non potevano mancare.



Lo spirito della competizione si riassume in queste poche parole


ve le riscrivo perchè, mea culpa, ho tagliato un po' di roba:

" Vai Dieghitoss...! Mola Mia!!! Sò tot! in dal dobi, te cèlera! "

Così tra una tonnellata di polvere e l'aria satura dei fumi di non ben definiti propellenti (perfino quelli per aeroplani!) abbiamo assistito alle gesta di piloti, meccanci e sostenitori delle squadre, ovviamente quasi tutte nostrane (emiliano romagnole), di questo strano campionato.

Questa la metto per i tecnici, i "meccanici" per cultura e professione :)

Siamo anche andati a mangiare, poco più in là, alla trattoria del Kartodromo, un buon piatto di pasta e un labruschino in caraffa, come l'occasione richiede.


C'è anche chi si è arrangiato in altro modo, indovinate un po' cosa c'è dietro al cervo!

Bella giornata e alla fine, un po' cotti, siamo tornati a casa accompagnati a lungo dai suoi odori e dai suoi rumori.

A presto

i Cirsi

martedì 16 settembre 2008

Primo Bilancio

Oggi è stata la mia prima giornata di lavoro dopo un anno e mezzo di inattività, mi sento in obbligo di commentare.
Non nascondo che ero molto emozionata, ma alla fine il serale è sempre come un grande abbraccio e mi sono sentita subito a mio agio. Per adesso ho visto solo una classe, ma l'aria che si respira mi piace.

Per quanto riguarda Pietro l'inserimento sta andando molto bene, perfino troppo...temo un tracollo a lungo termine! Gli da più da fare il fatto che vado a lavorare di sera. Stasera mi ha fatto una bella scenata prima che uscissi...se solo potessi stare a casa!!!??!!! Spero che ci si abbitui presto.
Eccovi 2 foto del primo giorno di scuola materna:


11 settembre 2008: Pietro è pronto al duro lavoro!!!


Un ultimo controllo al corredo e poi alla volta della scuola materna Sandra Forghieri!!!!

Adesso manca solo la Chiaretta e poi saremo tutti inseriti nuovamente nella società!! Incrociamo le dita, io continuo a fare incubi su incubi....

Buona notte a tutti (senza incubi da inserimento!!!)
i Cirsi

mercoledì 10 settembre 2008

Il corredo

Ormai ci siamo! Domattina Pietro inizia la scuola materna. Siamo un po' nervosi e così oggi ricontrollando tutte le cose che dobbiamo portare abbiamo deciso di condividere con voi l'attesa.
Ecco una foto di tutto quello che dobbiamo portare domattina:

Un bel po' di roba eh....

Nei contenitori ci sono rispettivamenete:
  • - sacco grande: sacco a pelo + cuscino + 2 federe
  • - sacco piccolo: cambio completo ( pantaloni, maglietta, calze etc...)
  • - scatola da scarpe: ricordi delle vacanze ( biglietto miniera, corteccia d'abete, conchiglie, tovagliolo rifugio plan des corones, biglietto trenino mare)

Sembra proprio non manchi nulla... Quante cose! Quando a giugno mi hanno dato l'elenco mi sono sentita come una scolara a cui danno i compiti delle vacanze... e ora le vacanze sono finite e i compiti sono stati fatti...x fortuna!

Speriamo vada tutto bene e che Pietro si trovi tanti amichetti.

Domani si inizia con orario flessibile per conoscere le insegnanti, gli amici e la sezione. Vi terremo aggiornati...

A presto

i Cirsi

lunedì 1 settembre 2008

e anche Andrea si sposa!

Complimenti Andrea!

I Cirsi sono felici che ti sposi, adesso siamo più tranquilli, sappiamo che l'Alice saprà coccolarti e tenerti ben stretto. E mamma Anna?! Qualche lacrimuccia la verserà, il suo bimbo è cresciuto, Anna non preoccuparti, anche a noi non sembra esserlo molto, è sempre lo stesso!



30 Agosto 2008 ore 19:00 S. Cesario, dall'oratorio parrocchiale si parte per il tuo addio al celibato!

Un grazie a tutti i tuoi amici e in particolare a Pier, a cui sono molto affezionato, grazie anche a Denni (scusate se non so come si scrive) per l'ottima cena e l'ospitalità.






video

In bocca al lupo Cook!

i Cirsi

lunedì 18 agosto 2008

E adesso?

Ciao a tutti,
ferragosto è un pochino come l'epifania, tutte le ferie si porta via, almeno per noi Cirsi. Siamo tornati anche dalla montagna e come ultimo rimasuglio di vacanza ci siamo concessi una gitarella con magnazza a Pavullo per il 15 d' agosto. Vi facciamo vedere un po' di foto dei nostri cuccioli in questa ridente cittadina montana.


Chiara è parecchio contagiosa.


Mha!?

Ora invece vi facciamo vedere quale spettacolo è la Val d'Anterselva, ogni volta che ci torno mi re innamoro e quasi piango quando la lascio.

video

Bhe, le nostre vacanze sono finite e adesso?

Io sono tornato al lavoro già da un po' e presto ricomincerà anche la Manu, Pietro andrà alla scuola materna e Chiara proverà a frequentare qualche ora di nido, con la sua tata di sostegno, speriamo che se la cavi.
Noi, Mamma e Papà, saremo sempre qui per loro, pronti a coccolarli e a spingerli un po' quando avranno finito la carica.
E voi? Siete pronti a ripartire?!

Un bacione dai Cirsi.

giovedì 17 luglio 2008

Buone Vacanze

Scusate la lunga assenza, ma dopo un anno di duro lavoro i Cirsi si stanno godendo le meritate vacanze.
Dopo essere stati al mare ci stiamo preparando per finire le nostre ferie in montagna...per adesso vi anticipiamo un po' di foto di Pineto e ci riserviamo di approfondire il discorso vacanze al nostro ritorno dalla montagna.

video

Per adesso buone vacanze a tutti!!!

I Cirsi

martedì 17 giugno 2008

Benvenuti in Olanda

Non tutti i giorni sono uguali e ieri sera quando addormentavo la Chiara mi sono resa conto di quanto sia cresciuta. Mi ha fatto effetto pensare che si addormenti ancora solo in braccio. Allora oggi voglio condividere questa... come posso chiamarla storia... pensiero direi così. E' in inglese non lo traduco perchè non sono brava e perchè è troppo bello. Penso che valga veramente la pena leggerlo:

Welcome to Holland

by Emily Perl Kinglsey

I am often asked to describe the experience of raising a child with a disability to try to help people who have not shared that unique experience to understand it, to imagine how it would feel. It's like this......

When you're going to have a baby, it's like planning a fabulous vacation trip to Italy. You buy a bunch of guide books and make your wonderful plans. The Coliseum. The Michelangelo David. The gondolas in Venice. You may learn some handy phrases in Italian. It's all very exciting.

After months of eager anticipation, the day finally arrives. You pack your bags and off you go. Several hours later, the plane lands. The stewardess comes in and says, "Welcome to Holland." "Holland?!?" you say. "What do you mean Holland?? I signed up for Italy! I'm supposed to be in Italy. All my life I've dreamed of going to Italy." But there's been a change in the flight plan. They've landed in Holland and there you must stay.

The important thing is that they haven't taken you to a horrible, disgusting, filthy place, full of pestilence, famine and disease. It's just a different place. So you must go out and buy new guide books. And you must learn a whole new language. And you will meet a whole new group of people you would never have met.

It's just a different place. It's slower-paced than Italy, less flashy than Italy. But after you've been there for a while and you catch your breath, you look around.... and you begin to notice that Holland has windmills....and Holland has tulips. Holland even has Rembrandts. But everyone you know is busy coming and going from Italy... and they're all bragging about what a wonderful time they had there. And for the rest of your life, you will say "Yes, that's where I was supposed to go. That's what I had planned." And the pain of that will never, ever, ever, ever go away... because the loss of that dream is a very very significant loss.

But... if you spend your life mourning the fact that you didn't get to Italy, you may never be free to enjoy the very special, the very lovely things ... about Holland.



Bello eh?!

Un abbraccio dai Cirsi

giovedì 12 giugno 2008

La non gita

Oggi al Nido di Pietro era in progetto la gita scolastica...ma vista la nostra solita fortuna stamattina diluviava.

Premetto che Pietro non vuole mai andare all'asilo, e man mano che si avvicinano le vacanze la situazione peggiora! Così per convincerlo ad uscire di casa è da lunedì che ogni mattina gli dico: "Devi andare all'asilo altrimenti giovedì non potremo andare in gita..." Così stamattina quando ho visto che c'era un acquazzone mi sono detta: peccato per il pic-nic, ma almeno ci sarà l'opportunità di andare in pulman e poi vedremo gli animali (la gita era ad una fattoria).

Arriviamo all'asilo sotto le secchiate d'acqua, incontro una mamma all'ingresso del cancello e dico:" Che sfortuna!!! Hai visto che tempo..." e lei mi risponde"Per fortuna io, alla Valeria, stamattina non ho detto niente perchè ieri le tate mi avevano avvisato che se pioveva dalla mattina la gita sarebbe stata annullata" Io cado dal pero... a me non avevano detto niente e adesso?!!!

Entro all'asilo e vedo una tata (la più giovane) con gli stivali alti e i jeans e l'altra (la più vecchia) con la tuta e le ciabatte; alcuni bimbi già da soli che giocavano e alcune mamme con bimbi in braccio che speravano ancora in una opportunità... almeno un giro con il pulman... Insomma dopo mezz'ora arriva la terza tata anch'essa in ciabatte(la veterana!) ... il verdetto era ormai emesso: la gita era stata annullata...delle volte vorrei che le tate fossero un po' + coraggiose!!

Pietro era sconsolato così con altre due mamme con pargoli e fratelli abbiamo deciso di prendere l'autobus e fare un giro per la città. Certo non è stato come fare la gita in fattoria, ma sempre meglio che niente no?!!!



Un bacio dai Cirsi un po' sconsolati

mercoledì 28 maggio 2008

...rotolando...rotolando

Abbiamo una grande novità da aggiungere alla nostra giovane storia: la piccola di casa Chiara ha iniziato a rotolare sul tappeto!!!

Sembra un piccolo traguardo, ma per lei è una grande conquista! Perchè la Chiara è affetta da una rara malformazione celebrale congenita che ha un nome strano: Polimicrogiria. Questo significa che non si può prevedere quali saranno le competenze che acquisirà nel futuro. Per adesso si sta comportando bene ed ogni piccolo progresso è per noi fonte di speranza per il suo futuro.

Il fatto che riesca a rotolare e a spostarsi autonomamante ci fa credere che abbia desiderio di esplorare il mondo che la circonda e quindi la possibilità di migliorare ancora.

Vai così ranina!!!


video

buona notte a tutti
i Cirsi

martedì 20 maggio 2008

eccoci qua...

Un salutone a tutti, ma proprio tutti quelli che daranno una sbirciatina a questo blog in fasce.

Per prima cosa vorremmo presentarci, parlo al plurale perchè noi siamo in quattro, bhe, all'inizio ovviamente eravamo due e per giunta compagni di banco, adesso invece...


(ci vogliono due foto perchè io e la Manu non riusciamo a guardare la macchinetta contemporaneamente)


... ci siamo moltiplicati, quello con la barba non fatta sono io e mi chiamo Ruggero ( Cirso per chi sente che pesa un po' ), quello invece che la barba non ce l'ha ancora è Pietro ( ovviamente è il capo famiglia, se non altro perchè ha un nome più imporatante del mio ), quella tutta rosa e piccola è Chiara ( speriamo che la barba non le venga mai ) e finalmente abbiamo la mamma dei cuccioli e moglie di me stesso, la mia tata Manu.

Un bacione a tutti quelli che ci conoscono e un salutone a quelli che ci vedono per la prima volta (non vogliamo sembrare troppo invadenti)

Buona notte/giornata a tutti ... a presto

i Cirsi